www.duepassinelmistero.com

 

TEMATICHE:

Aggiornamenti

Alchimia

Antiche Civilt

Archeoastronomia

Architetture

Colonne e Nodi

Due passi nell'Italia nascosta

Due passi nei misteri esteri

Fenomeni Insoliti

Interviste

L'Uomo e Dio

Maestri Comacini

Medioevo e...

Mistero o Mito?

Personaggi

Simbolismo

Simbologia e Cultura Orientale

Storia e dintorni...

Templari "magazine

Ultimi Reports

UTILITY:

Archivio reports

Bacheca

Collaboratori

Extra sito

Libri del mese

Links amici

Ricerca veloce titoli per argomento

SERVIZI:

FORUM

Newsletter

Avvertenze/ disclaimer

 

 

 

     

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

COMO: i Simbolismi sul Duomo

Comoportale-della-rana1.jpg (13449 byte)

l Duomo di Como una magnifica costruzione eretta tra il 1396 e terminata nel 1744,che presenta curiosi simbolismi. Ne riporto uno in particolare.Nella lunetta sopra il Portale cosidetto 'della rana',sono scolpiti 7 PROFETI,disposti in semicerchio.4 di essi RECANO IN MANO UN NASTRO SUL QUALE COMPARE UNA FRASE IN LATINO.TUTTE SONO LEGGIBILI NORMALMENTE MENTRE QUELLA CHE VIENE MOSTRATA DA HYEREMIAS(Geremia, il penultimo da destra))APPARE CAPOVOLTA E L'ESPRESSIONE DI GEREMIA ESPRIME UNA SORTA DI SFIDA.PRIMA 'ANOMALIA'. I PROFETI(forse tra loro c' qualche santo)SI FANNO DEI 'SEGNI' CON LE MANI, COME VOLESSERO PASSARSI UN SEGNALE 'IN CODICE'O TRASMETTERLO A CHI DOVREBBE CAPIRE COSA VOGLIONO DIRCI.Salomone,tiene nella mano destra stretta a pugno (pi propriamente emerge dalle dita)un piccolo drago(o serpente).Interessante la figura di Salomone, in particolare per il serpente.

Ci troveremmo nel caso simile a quello di santi che uccidono un drago, anche se in questo caso Salomone lo tiene ben stretto.Per molti l'uccisione del drago rappresenta la sconfitta del bene sul male, in realta' e' qualcosa di ben diverso e fu camuffato dalla religione cristiana, che ha visto il serpente o il drago come un essere negativo.Il serpente e' da sempre simbolo ctonio, legato al culto terrestre.
Il Santo che uccide il drago (in questo caso Salomone) rappresenterebbe il "dotto" che conosce e doma le forze della natura , in particolare le energie telluriche , appunto spesso rappresentate dal serpente.Un discorso analogo lo ritroviamo in oriente , ove , appunto , il drago rappresenta le forze della terra e vive nel sottosuolo...anche il Kundalini si baserebbe sull'energia del serpente.
Odino raggiunge la conoscenza bevendo l'idromele sacro solo dopo esser penetrato in una montagna,appunto trasformato in un SERPENTE.La scritta che reca Jeremias, la quale si deve leggere per forza girando la fotografia perch al contrario, la seguente(alcune lettere non le distinguo):ENIT DEVS NOV(qui c' una A capovolta ma ovviamente la tastiera non la pu fare!)SAESHAM(la "A" capovolta). Ricordo che il linguaggio dei 'segni' era una pratica molto usata, e lo ancora oggi, presso certe confraternite di monaci che devono osservare il Silenzio come regola comunitaria. Qui si possono vedere le lettere alfetiche corrispondenti a determinati segni manuali(alfabeto dei muti,monumento funebre presente nella chiesa di St.Roch-Parigi).

COMO: San Fedele e i 'draghi'

Draghi-San-Fedele-Como1.jpg (17095 byte)

Prima di entrare nella Chiesa, un tempo cattedrale,ricostruita nel XII secolo, osservate i fregi antistanti il portale: a destra e a sinistra vedrete sorgere due grandi animali alati, sorta di draghi che potrebbero celare una antica conoscenza? E'stata avanzata l'ipotesi,infatti,che questi due 'custodi' emergano per indicare un punto di particolare energia tellurica della terra.

Interessanti anche gli altri fregi.

 

 

COMO-La Stele di Prestino

 Stele-di-Prestino1.jpg (2903 byte) (clicca sull'immagine,che mostra una ricostruzione delle lettere incise per meglio visualizzarle Stele_di_Prestino_ricostr..jpg (31821 byte))

Al Museo Civico di Como,dove stata allestita da qualche tempo una sezione Romana(molto estesa peraltro),mi sono imbattuta nella stele di Prestino,480-450 a.C.Reca un'iscrizione sinistrorsa, cio si legge da destra a sinistra,con puntuazioni che dividono le parole, in alfabeto Leponzio e in lingua celtica.E'compresa tra due rotaie incise(due righe orizzontali,praticamente),secondo un uso di probabile ascendenza etrusca,senese-Volterrana dice la didascalia a corredo,frequente nelle iscrizioni leponzie su pietra.NON stata ancora tradotta,sembra che comunque si sia capito il significato(forse frase dedicatoria?).
La cosa che mi fa 'pensare' che questo alfabeto utilizza la lettera "O"e presenta alcuni segni 'caratteristici'dell'Etruria meridionale:

THETA puntato( in pratica il simbolo che usavano gli Egizi per indicare il geroglifico RA!Cio il cerchio con un puntino dentro)e SIGMA a 4 tratti.
-
Cosa significa il simbolo Theta nell'alfabeto Etrusco?
-Perch questa 'rassomiglianza' con il geroglifico?
-Perch questa iscrizione stata scritta in DUE alfabeti,il 'leponzio'e in celtico?